IL CD MEDICALE

Nel mondo sanitario, negli ospedali e nei laboratori di radiologia, il CD/DVD si è ormai affermato ..

Come il mezzo standard per la distribuzione e l’archiviazione di immagini mediche digitali,soppiantando di fatto i supporti tradizionali(film,lastre radiologiche,etc.) ben più costosi e più scomodi da fruire.In questo scenario,i sistemi di duplicazione e stampa supporti ottici sono ormai uno standard di fatto nel mercato medicale.Essi sono usati per la produzione automatica di CD/DVD contenenti immagini radiologiche o di altro tipo,per il rilascio ai Pazienti dei referti (Patient-CD),per l’archiviazione e la conservazione delle stesse immagini in archivi.

Premi le immagini per saperne di più !

LE FASI DI LAVORAZIONE 

La lavorazione dei supporti medicali viene effettuata seguendo meticolosamente i seguenti processi produttivi: - Prelievo del prodotto da lavorare e controllo qualitativo dello stesso; - Stesa serigrafica della superficie printable; - Compilazione della “scheda di lavorazione e prospetto di tracciabilità” dove vengono riportate le seguenti informazioni: 1. N. Lotto e data di produzione; 2. Codice articolo del prodotto finito; 3. N. Lotto prodotto bulk; 4. N. Lotto inchiostri utilizzati; 5. Nome dell’operatore. Le informazioni “n. lotto” e “codice articolo” vengono riportate sull’etichetta che viene applicata su ogni confezione (spinlde,cake,etc.), su ogni scatola di cartone e sulla bolla e fattura di vendita in modo da permettere una perfetta tracciabilità di ogni pezzo.

Premi le immagini per saperne di più !

IL DECRETO LEGISLATIVO

Il Decreto Legislativo n.46 del 24 Febbraio 1997,che recepisce in Italia la Direttiva 93/42/ CEE concernente i dispositivi medici,recita “i dispositivi non attivi destinati specificatamente a registrare le immagine diagnostiche ottenute con raggi X rientrano nella classe II A” (Regola 16,Allegato IX). Specifiche Costruttive:Standard ISO/IEC 1014,standard ECMA-130 e Licenze Philips/Sony. I migliori supporti sono realizzati secondo standard costruttivi definiti da organismi internazionali denominati ISO,IEC,ECMA e raccolti nelle pubblicazioni ”ECMA-130” e “ISO/IEC 10149”.Tali documenti riprendono le specifiche costruttive,ormai standard “de facto”,e i brevetti delle due aziende che hanno praticamente inventato il CD:Philips e Sony.Al fine di garantire l’integrità dei tuoi dati diagnostici,la leggibilità nel tempo e l’interoperabilità su qualsiasi driver,richiedi ai tuoi fornitori documentazione comprovante il rispetto degli standard internazionali.

Per avere ulteriori informazioni o per un preventivo riguardo il settore medicale premere il pulsante affianco.