Attraverso la partnership con la società WPS possiamo per voi ( vedi nostre realizzazioni ) realizzare sistemi per parcheggi automatici. Brevemente indichiamo il funzionamento e le caratteristiche del sistema proposto : - di gestire utenti a rotazione e abituali (questi ultimi in eventuale opzione) - di creare un numero illimitato di fasce orarie anche di libero accesso (in queste fasce le barriere vengono automaticamente aperte dal sistema)- di accettare pagamenti alle casse automatiche in monete, banconote, o carte prepagate - di comunicare con gli utenti attraverso un sistema citofonico. Venendo ora a considerazioni generali circa il funzionamento dei nostri apparati possiamo dire che caratteristica principale del sistema, in cui ogni corsia d'ingresso o di uscita è controllata da terminali operanti in rete con , è rappresentata dall’utilizzo del biglietto “codice a barre” nella gestione degli utenti a rotazione.

a) Utenti orari L'utente orario,è invitato a premere l'apposito pulsante illuminato per ritirare il biglietto, del tipo “codice a barre”, che una stampante provvede ad emettere con indicazione di data e ora d'ingresso, che comanda automaticamente l'apertura della barriera che si richiude immediatamente alle spalle della vettura. Il sistema consente inoltre di identificare quegli utenti che, ritirato il biglietto non entrino nel parcheggio provvedendo ad annullare la validità del biglietto stesso ed evitando quindi sia frodi che errori di conteggio. In questo caso la data, l’ora di ingresso e il riferimento dell’utente vengono acquisiti dall’unità centrale che gli elaborerà al momento dell’uscita senza necessità di emissione di un biglietto. E’ pure possibile discriminare, in fase di distribuzione dei biglietti, le autovetture dai motocicli (o dagli autobus) per poter applicare tariffe differenziate.

b) Abbonati L'abbonato, invece, introduce la tessera in un lettore ad inserimento di codici a barre. Se la tessera è valida, il terminale consente l'ingresso alla vettura. In caso di tessera non valida o registrata nella "lista nera" (mancato pagamento del canone, furto o smarrimento), il terminale rifiuta l'accesso. Per la gestione degli abbonati varie altre opzioni sono pure possibili:

1- Lettore di prossimità . Le tessere possono essere riconosciute se avvicinate a breve distanza

2- Lettore di carta di credito.

3- Carte a scalare (codice a barre). Il lettore verifica la compatibilità del credito residuo , lo indica all’utente e, se è il caso consente l’ingresso dell’utente che potrà poi recarsi direttamente in uscita o passare alla cassa automatica per la ricarica.

4- Riconoscimento automatico della targa del veicolo abbonato

a) Pagamento alla cassa presidiata Il cassiere introduce il biglietto nel lettore della postazione manuale di cassa, la quale calcola automaticamente la tariffa e l'importo da pagare che appare sul visualizzatore. L’esazione può quindi avvenire per contanti o per carta di credito e possono anche essere utilizzati eventuali biglietti di abbuono . Il sistema rende quindi il biglietto valido per l'uscita, che deve essere effettuata prima dello scadere di una determinata franchigia, scelta dal gestore (p. es. 15'). La cassa manuale può essere posizionata direttamente in uscita ed in tal caso può essere equipaggiata di lettore di prossimità e/o a mani libere ed evita la necessità dell’utilizzo del terminale di uscita tradizionale

b) Pagamento alla cassa automatica L'utente introduce il biglietto nell'apposito lettore della cassa automatica. Sul visualizzatore compare l'importo da pagare. L'utente versa l'importo in banconote e/o monete, ritira l'eventuale resto in monete e/o banconote , la ricevuta e il biglietto convalidato per l'uscita. Come per la cassa manuale anche alla cassa automatica è possibile pagare con carta di credito. La cassa automatica è’ inoltre prevista per ricaricare le carte a scalare .

c) Pagamento direttamente al terminale di uscita (se l’opzione è resa attiva) L’utente si reca direttamente in uscita, introduce il biglietto (se ritirato in ingresso) introduce la propria carta di credito per corrispondere quanto indicato sul visualizzatore.

a) Utente occasionale L'utente, si reca con la vettura al terminale d'uscita e introduce il biglietto nell'apposito lettore, che controlla la validità del biglietto e comanda l'apertura della barriera. In caso di biglietto non valido, il terminale, con un messaggio visivo , invita l'utente a ripresentarsi alla cassa per regolarizzare la transazione.

b) Abbonati L'abbonato, senza passare dalla cassa, si reca direttamente al terminale di uscita e introduce la tessera o la carta a scalare nel lettore, che ne controlla la validità, ed apre la barriera. In caso di tessera non valida, il terminale può catturare la tessera scaduta.